Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Bimbi fino a un anno a rischio eczema se a contatto con un gatto

Pubblicato il 26 giugno 2008 da Giò

Uno studio dell’Università di Dundee (GB) effettuato su 892 bambini inglesi e danesi e pubblicato on-line sulla rivista PLoS Medicine, rivela che una particolare variante genetica e l’esposizione nel primo anno di vita a un gatto potrebbero rappresentare una combinazione vincente per sviluppare un eczema.

bimbi-fino-a-un-anno-a-rischio-eczema-se-a-contatto-con-un-gatto Bimbi fino a un anno a rischio eczema se a contatto con un gatto

Il dibattito si accende ben presto perchè precedenti studi affermavano, invece, che l’esposizione precoce ai gatti ridurrebbe il rischio di eczema, mentre altri sostengono addirittura che potrebbe invece indurre una tolleranza nei bambini.

Adesso secondo gli scienziati alcuni fattori ambientali e di altri genetici potrebbe essere la causa dello sviluppo iniziale dell’eczema: importante è il potenziale ruolo di un gene chiamato FLG, che sembra fondamentale per preservare il ruolo di barriera selettiva della pelle.

Alcune varianti del gene causano una disfunzione in questo senso, ma la sola mutazione genica non spiega il fenomeno, perchè molti portatori di queste varianti non sviluppano mai eczema nella loro vita.

I ricercatori hanno pertanto cercato di capire quali fattori ambientali potessero scatenare una reazione in bambini (tra o e 12 mesi) portatori del gene originale e di quello mutante.

Dai risultati è emerso che il gene da solo è responsabile di un rischio doppio di sviluppare un eczema, mentre la presenza di un gatto in casa, nei primi dodici mesi di vita di un bambino portatore del gene mutato, potrebbe quadruplicare questo rischio.

Nessuna incidenza avrebbero invece cani o acari della polvere.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">