Archivio della Categoria 'Chimica'

Alzheimer: l’enzima HDAC2 si spegne per riattivare la memoria

domenica 10 maggio 2009
alzheimer-lenzima-hdac2-si-spegne-per-riattivare-la-memoriaLa rivista scientifica Nature riporta un'importante scoperta dei ricercatori del Picower Institute for Learning and Memory del MIT, che sono riusciti a identificare un gene la cui azione, opportunamente stimolata, ha permesso di alleviare i sintomi riattivando la memoria a lungo termine in topi con con sintomi simili al morbo di Alzheimer. Si tratta dell’enzima HDAC2, che - come spiega Li-Huei Tsai, docente di neuroscienze al Picower [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Medicina | Nessun Commento »

Presto si contrasterà il rischio di malattie cardiovascolari con la pillola 5 in 1

mercoledì 1 aprile 2009
presto-si-contrastera-il-rischio-di-malattie-cardiovascolari-con-la-pillola-5-in-1Una pillola polivalente, che racchiude cinque medicine in una, offrirà un giorno la possibilità di intervenire sulle malattie cardiovascolari. All'incontro annuale dell'American College of Cardiology, gli specialisti hanno presentato il farmaco che è un composto a base di acido acetilsalicilico (per rendere il sangue più fluido) statina, (per inibire la sintesi del colesterolo), e tre principi attivi che servono per abbassare la [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Medicina, Salute | Nessun Commento »

Diagnosi del melanoma più accurata con la messa a punto di un nuovo test

martedì 31 marzo 2009
diagnosi-del-melanoma-piu-accurata-con-la-messa-a-punto-di-un-nuovo-testUn test nuovo e sicuro potrà stabilire con certezza se si tratta di nei benigni o maligni: messo a punto dai ricercatori dell’Università di San Francisco (USA) e si basa sulla misurazione di alcune differenze presenti in determinati marcatori genetici. Sino ad oggi la diagnosi di del tumore maligno della pelle viene fatta tramite l’osservazione diretta (a microscopio) delle biopsie di tessuto. Ma poiché in alcuni casi gli esiti [Continua a leggere...]
Pubblicato in Biologia, Chimica, Medicina, Salute | Nessun Commento »

Ricerca Usa: nuovo metodo per realizzare staminali pluripotenti indotte

domenica 29 marzo 2009
ricerca-usa-nuovo-metodo-per-realizzare-staminali-pluripotenti-indotteUn gruppo di ricercatori dell'Università del Wisconsin (Usa) ha annunciato di aver trovato un modo più sicuro per realizzare staminali pluripotenti indotte, o Ips, da cellule umane senza usare virus o geni esotici. La ricerca, apparsa sulla rivista Science e condotta da James Thomson, è la prima nel suo genere, poiché ha prodotto staminali pluripotenti indotte senza inserire nuovi geni potenzialmente problematici nel loro Dna (col [Continua a leggere...]
Pubblicato in Biologia, Chimica, Medicina, Salute | Nessun Commento »

Ridare la vista a pazienti dopo un icuts? Ci prova la musica!

sabato 28 marzo 2009
ridare-la-vista-a-pazienti-dopo-un-icuts-ci-prova-la-musicaLa musica tocca le corde dell’anima e arriva laddove la medicina a volte non vi riesce: pare che ascoltando le canzoni preferite la vista danneggiata da un ictus ne tragga giovamento. Questo emerge dallo studio di un gruppo di ricercatori dell'Imperial College di Londra, pubblicato sulla rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences'. Tre pazienti che avevano perso la metà del loro campo visivo a causa di un ictus sono [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Salute | Nessun Commento »

Caratterizzazione botanica e geografica del miele

giovedì 19 febbraio 2009
caratterizzazione-botanica-e-geografica-del-mieleSono stati analizzati mediante 1H NMR campioni di miele millefiori e d'acacia. Mediante protocolli di analisi statistica multivariata, è stato possibile ottenere una differenziazione botanica tra le due varietà e all'interno della stessa varietà una distinzione dei campioni di miele in relazione all’origine geografica. La Risonanza Magnetica Nucleare (NMR) è una tecnica spettroscopica con un vastissimo campo di applicazioni e viene [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Nutrizione | Nessun Commento »

Studi recenti: trattare con l’insulina i malati di Alzheimer

giovedì 5 febbraio 2009
studi-recenti-trattare-con-linsulina-i-malati-di-alzheimerUn team di ricercatori della Northwestern Universtity e l’Università brasiliana di Rio de Janeiro hanno effettuato uno studio, pubblicato su ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’ (Pnas), che evidenzia una stretta correlazione tra l’Alzheimer e il diabete di tipo 2. Secondo gli studiosi, trattando i pazienti che soffrono di questa forma di demenza con l’ormone dell’insulina o con medicinali che ne incrementino [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Medicina, Salute | Nessun Commento »

Depressione post-parto: i livelli di un ormone rivelano se c’è predispozione

giovedì 5 febbraio 2009
depressione-post-parto-i-livelli-di-un-ormone-rivelano-se-ce-predispozioneUn recente studio ha rivelato che è possibile prevedere quali donne soffriranno di depressione post-parto grazie alla misurazione dei livelli di un ormone. La ricerca è stata pubblicata su "Archives of General Psychiatry" e condotta dai ricercatori della University of California su 100 future mamme. A queste sono stati misurati in vari momenti della gravidanza i livelli dell'ormone pCRH (ormone di liberazione della [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Salute | Nessun Commento »

Quel mento della donna che fa la differenza: fedele o no?

mercoledì 4 febbraio 2009
quel-mento-della-donna-che-fa-la-differenza-fedele-o-noIl mento prominente smaschera le fedifraghe: sono infedeli le donne che hanno un mento pronunciato. E’ questo il risultato di una ricerca pubblicata su "Personality And Individual Differences" e svolta da diverse università americane. Al contrario, una donna con un mento meno evidente e più arrotondato è la partner ideale perché più devota e leale. I ricercatori sono pervenuti a questa conclusione studiando le storie e le [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Sessuologia | Nessun Commento »

Cancro: ricerca individua ciò che interviene nel processo della riparazione cellulare

lunedì 2 febbraio 2009
cancro-ricerca-individua-cio-che-interviene-nel-processo-della-riparazione-cellulareUn team di scienziati dell’Università di Dundee e di Singapore ha condotto uno studio, pubblicato su “Genes and Development”, che sarà d’importante aiuto per la diagnosi e la cura del cancro. Si tratta del gene Tp53 (già individuata 30 anni fa) e la proteina p53 che interviene in molti processi tra cui quello della riparazione del DNA danneggiato. La sperimentazione è stata condotta in laboratorio su embrioni di pesciolini [Continua a leggere...]
Pubblicato in Chimica, Medicina, Salute | Nessun Commento »