Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Chili ripresi dopo la dieta? Arriva la pillola blocca peso

Pubblicato il 8 agosto 2008 da Giò

Sarà successo sicuramente a molti di interrompere una dieta e di rimpredere tutti i chili persi, talvolta anche con gli interessi. Per ovviare a questo sgradevole problema si sono attivati i ricercatori dell’Università di Liverpool e hanno scoperto l’esistenza di una pillola in grado di ‘congelare’ il peso raggiunto dopo aver fatto la dieta.

chili-ripresi-dopo-la-dieta-arriva-la-pillola-blocca-peso2 Chili ripresi dopo la dieta? Arriva la pillola blocca peso

La “lieta” notizia, pubblicata sulla rivista Mechanisms of Ageing and Development, spiega che la pillola è un integratore alimentare chiamato ‘acido alfa-lipoico’ già disponibile in commercio, perchè capace di rallentare l’invecchiamento grazie al suo elevato contenuto di antiossidanti.

Gli studiosi che hanno studiato il suo effetto su dei topolini, hanno verificato che, oltre a non esser ingrassate, le cavie hanno allungato la propria vita fino al 40 per cento in più.

Manco a dirlo, le ricerche necessitano di approfondimenti poichè i benefici anti-età sono svaniti quando i topolini hanno ripreso a mangiare normalmente.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

2 Commenti a “Chili ripresi dopo la dieta? Arriva la pillola blocca peso”

  1. Laura scrive:

    L’acido alfa lipoico non solo aiuta a contrastare l’ accumulo di adipe, ma è anche un efficace antiossidante, indispensabile al nostro organismo per contrastare i danni causati dalla formazione dei radicali liberi, che colpiscono anche il sistema nervoso. Inoltre, l’ acido alfa lipoico viene impiegato anche nel recupero post avvelenamento da tossine di funghi velenosi come l’ Amanita Falloide. In questo caso non viene impiegato per neutralizzare le tossine, ma per stimolare la reattività delle celule epatiche danneggiate, per una più rapida ripresa.
    Riguardo il suo legame al discorso chili di troppo, l’acido alfa lipoico è in grado di incrementare l’efficienza dell’insulina, ma è anche capace di migliorare il trasporto del glucosio all’interno delle cellule, utilizzando vie indipendenti da quelle dell’insulina stessa.

  2. Laura scrive:

    L’acido alfa lipoico non solo aiuta a contrastare l’ accumulo di adipe, ma è anche un efficace antiossidante, indispensabile al nostro organismo per contrastare i danni causati dalla formazione dei radicali liberi, che colpiscono anche il sistema nervoso. Inoltre, l’ acido alfa lipoico viene impiegato anche nel recupero post avvelenamento da tossine di funghi velenosi come l’ Amanita Falloide. In questo caso non viene impiegato per neutralizzare le tossine, ma per stimolare la reattività delle celule epatiche danneggiate, per una più rapida ripresa.
    Riguardo il suo legame al discorso chili di troppo, l’acido alfa lipoico è in grado di incrementare l’efficienza dell’insulina, ma è anche capace di migliorare il trasporto del glucosio all’interno delle cellule, utilizzando vie indipendenti da quelle dell’insulina stessa.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">