Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Correre scalzi protegge i piedi da traumi e li rende più efficienti

Pubblicato il 30 gennaio 2010 da Giò

Uno studio dei ricercatori dell‘Università di Harvard (USA) pubblicato su Nature rivela che numerosi problemi ai piedi si potrebbero risolvere semplicemente lasciando a casa le scarpe di ginnastica.

Correre scalzi protegge i piedi da traumi e li rende più efficienti

Ma allora, i moderni corridori dovrebbero imitare i loro antenati primitivi? Ebbene sì.
Ogni chilometro di corsa, il piede subisce circa 700 sollecitazioni, che infiammare i nervi o creare piccoli traumi ossei e calzando le scarpe è ancora peggio, soprattutto nella parte posteriore.

Daniel Lieberman e i suoi collaboratori spiegano: “Appoggiando con la metà o il davanti del piede, i corridori scalzi non hanno quasi impatto da collisione, molto inferiore rispetto a quello generato a chi corre con le scarpe, che appoggia prima il tallone”.

E infine conclude: “La maggior parte della gente oggi pensa che correre scalzi sia pericoloso, ma attualmente si può correre scalzi sulle superifici più dure del mondo senza il minimo dolore o disagio. Quello di cui si ha bisogno sono piccole callosità per evitare che si rovini la pelle dei piedi”.

Correre a piedi nudi significa avere un passo più molleggiato e usare il polpaccio e i muscoli del piede in modo più efficiente.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">