Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Dallo studio del David al test per rilevare le zone più esposte a rischio fratture

Pubblicato il 19 marzo 2008 da Sergio

Nasce in America un test per individuare i punti deboli del corpo che sono più esposti a frattura in caso di stress o impatto violento e sarà presentato all’International Conference on Computational and Experimental Engineering and Sciences in corso ad Honolulu (Hawaii).

david-rischio-fratture-international-conference-computational-experimental-engineering-sciences-scan-solve-01.jpg

Il metodo innovativo si chiama “Scan and Solve” ed è stato ideato da un team di ricercatori diretti da Vadim Shapiro e Igor Tsukanov della Florida International University e dell’University of Wisconsin-Madison, i quali hanno applicato il sistema alla celebre statua del David, dimostrandone la semplicità e rapidità.

Scan and Solve prende campioni in 3-D di un oggetto, ne calcola i punti deboli e stabilisce in che modo questi potrebbero reagire alla forza di gravità (nel caso del David) o all’attività fisica (nel caso di un osso umano). I dati così raccolti permettono di individuare le zone maggiormente vulnerabili e di agire per metter in atto delle misure di prevenzione.

Tsukanov spiega in merito all’applicazione di questo metodo sulle ossa umane: “Combinare Scan and Solve con le tecnologie di imaging medicale può portare a una nuova tappa nella medicina personalizzata. Ad esempio, introducendo l’analisi dello stress in ortopedia e permettendo controlli personalizzati per impiantare protesi, valutare la qualità delle ossa e l’influenza dell’attività del paziente”.
Foto tratta da: sal-cnc.me.wisc.edu

di G.V.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">