Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Diabete di tipo 2: il caffé aumenta il livello di glucosio nel sangue

Pubblicato il 30 gennaio 2008 da Sergio

Alcun ricercatori del Duke University Medical Center di Durham (USA) hanno scoperto che la caffeina contenuta nel caffé, tè e bibite gassate, seppure in piccola quantità, potrebbe aumentare il livello di zuccheri nelle persone affette da diabete di tipo 2.

caffe-center-diabete-glucosio-lane-medical-sangue-tipo2.jpg

I risultati della ricerca che sarà pubblicata sulla rivista scientifica Diabetes Care di febbraio sono stati portati avanti dal prof. James Lane grazie ad un nuovo apparato diagnostico che ha consentito per la prima volta di tracciare l’andamento degli zuccheri nei pazienti durante l’arco della giornata, verificando che i livelli di glucosio nel sangue divengono molto più stabili e controllabili quando si elimina la caffeina dalla dieta.

Lo studio è condotto su una decina di soggetti affetti da diabete di tipo 2 che consumavano circa due tazze di caffé americano al giorno, facevano una giusta dieta, praticavano regolare esercizio fisico e assumevano alcuni farmaci per via orale.
Ogni paziente è stato dotato di un piccolo dispositivo portatile per la rilevazione dei livelli di glucosio nell’arco di 72 ore. Il ricercatore ha dato, inoltre, delle capsule, alcune contenti caffeina e altre riempite con un semplice placebo. La caffeina è stata infatti assunta a giorni alterni, in quan quantità equivalente a quattro tazzine di caffé. Colazione esclusa, i pasti erano a scelta dei pazienti.
Dai dati forniti dai rilevatori di glucosio, gli scienziati hanno scoperto che nei giorni in cui i pazienti avevano ingerito le capsule contenenti caffeina, i livelli di glucosio nel sangue erano aumentati di circa otto punti percentuali.
Dopo i pasti i valori aumentano: +9% a colazione, +15% dopo pranzo e +26% dopo cena.
James Lane conclude: “Ora l’indagine andrà effettuata su un numero maggiore di diabetici, e occorre comunque sottolineare che nelle persone sane il caffé non ha effetti collaterali come questo, e anche fra i diabetici potrebbero esserci persone più o meno ’sensibili’ agli effetti negativi legati al consumo massiccio di questa bevanda”.

di G.V.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">