Blog Network
BlogGiando BlogMotori BlogScienze BlogGente BlogNotizie BlogdelloSport DigitalVideoBlog
Social Network
Plim!SocialNetwork Plim!BlogAggregator BlogFeedAggregator
Cercasi collaboratori!
Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Ecositema: città italiane inquinate

Pubblicato il 16 Ottobre 2007 da Giando

Belluno è la città italiana più eco-sostenibile, ma in generale nei capoluoghi del Belpaese tira una brutta aria. Secondo Ecosistema Urbano 2008, l’annuale ricerca sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia di Legambiente e dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia, realizzato con la collaborazione editoriale de ‘Il Sole 24 Ore’ e presentato questa mattina a Roma.

Le politiche urbane lentamente migliorano ma, spiega la ricerca, non abbastanza da invertire la generale tendenza di criticità ambientale: metà dei capoluoghi di provincia italiani presenta livelli d’inquinamento allarmanti, il trasporto pubblico urbano è sottoutilizzato, la raccolta differenziata dei rifiuti solo al nord ha raggiunto standard accettabili. E tra i centri più inquinati, Ragusa, Oristano e Frosinone occupano gli ultimi posti della classifica sulla eco-salute delle città.

Entrando nei particolari, lo studio di Legambiente mette così in evidenza alcuni contraddizioni non ancora superate. Se è vero che ad Isernia c’è poco smog nello stesso tempo però è la città italiana che ricicla di meno. E’ evidente che Milano ha una delle migliori reti di trasporto pubblico, ma è tra le due o tre metropoli che soffoca per polveri sottili e altri inquinanti. Le Ztl di Bergamo sono tra quelle più estese d’Italia in relazione al numero di abitanti, ma la dotazione di verde è inferiore a quello standard urbanistico di 9 metri quadrati per abitante che solo 40 città su 103 oggi rispettano.

In Italia, quindi, nessun dei capoluoghi di provincia totalizza il pieno di qualità ambientale. Per essere il ”migliore” dovrebbe incrociare, oltre alle performance di Bergamo (45,61mq/ab di zone a traffico limitato), Lucca (45,28 mq per abitante di verde urbano), Novara (66,9% di raccolta differenziata) e Isernia (con 16 mg/mc di media annuale per il PM10), anche le isole pedonali di Venezia (4,68 mq/ab) e il suo tasso di motorizzazione (42 auto circolanti ogni 100 abitanti), le piste ciclabili di Mantova (28,66 metri ogni 100 abitanti), la media annuale di biossido di azoto di Potenza (9,0 mg/mc), la scarsa dispersione della rete idrica di Viterbo (4%).

Ecco alcune delle criticità riscontrate. Per il biossido di azoto, in più della metà dei comuni (nel 55%, più che nello scorso anno), risultano superati i valori limite. Analogo il dato (e analogo il peggioramento rispetto allo scorso anno) anche per le polveri sottili, il PM10. In 40 centri urbani le polveri sottili superano i livelli di allarme per la salute. Il tasto più critico è infatti quello della mobilità. La densità di automobili della città italiane non ha pari in Europa: ad Aosta, Roma, Latina, Frosinone e Viterbo si oltrepassano addirittura le 70 auto ogni 100 abitanti. E continuano ad aumentare le città di media e piccola dimensione nelle quali si prende l’autobus meno di una volta la settimana: sono 43 quest’anno, erano 41 nella passata edizione.

Quanto alla gestione dei rifiuti gli italiani buttano nei cassonetti 618 chili a testa di spazzatura ogni anno ma solo 120 chili vengono riciclati e recuperati: il grosso finisce ancora in discarica. Raccogliere i rifiuti in maniera differenziata è una pratica che non riesce ancora a sfonadare al sud, anche se si percepiscono miglioramenti. Più diffusa al centro-nord, Belluno conquista a sorpresa la vetta della graduatoria, superando con buon margine Bergamo e Mantova, rispettivamente seconda e terza. Corona così una rimonta dal tredicesimo posto dell’anno passato, dal quindicesimo di due anni fa, e addirittura dal quarantaduesimo posto nell’edizione 2005 del rapporto. Al quarto posto troviamo Livorno, al quinto Perugia, al sesto Siena. (Adnkronos/Ign)

Condividi:
  • Plim!
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Live
  • Technorati

Tag: , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="">