Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Il crack finanziario va dritto al portafoglio e al cuore degli investitori

Pubblicato il 8 marzo 2008 da Sergio

I recenti problemi finanziari dei mercati occidentali non hanno solo intaccato il portafoglio ma anche, letteralmente parlando, il “cuore” degli investitori.

cambridge-crack-cuore-finanziario-globalization-health-infarto-portafoglio-university.jpg

Ciò ha indotto gli studiosi della Cambridge University a prendere in esame i dati degli ultimi 40 anni rapportandoli ai momenti di maggiore crisi o preoccupazione nel settore finanziario.
Dai risultati è emerso che quando le finanze di un Paese occidentale vanno male, a causa di un crack bancario industriale, gli infarti aumentano del 6,4%.

Gli scienziati hanno riscontrato che gli attacchi cardiaci da crisi finanziarie si moltiplicano considerevolmente nei Paesi in via di sviluppo, anche se l’Italia non viene citata.
Sono finiti sotto esame gli eventi disastrosi dal ‘60 al 2002, fra cui gli scandali che si sono abbattuti negli Usa nell’85 e le crisi finanziarie svedesi dei primi anni ‘90.

Nello stesso tempo, lo studio pubblicato sulla rivista «Globalization and Health» ha passato in rassegna i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità sulla mortalità in quegli anni evidenziando un aumento netto di decessi per attacchi cardiaci ogni volta che un gruppo bancario fallisce.
Manco a dirlo, i più a rischio sono gli anziani sia per l’aumento di problemi cardiaci che possono sopraggiunger con l’avanzare degli anni, sia perché i più personalmente coinvolti alla perdita dei risparmi di tutta una vita di lavoro.

di G.V.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">