Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Il Pappagallo prodigio – il video

Pubblicato il 23 ottobre 2007 da Sergio

Con il termine pappagallo (Psittacidae, Illiger 1811) s’intende una numerosa famiglia di uccelli, appartenenti all’ordine Psittaciformes. Un tempo le due famiglie Psittacidae e Cacatuidae erano riunite in un’unica famiglia.

Così come le gazze ed i merli indiani, anche numerose specie di pappagalli sono famose per le abilità sonore, che colpiscono molto la curiosità umana. I più abili parlatori sono i pappagalli cenerini (Psittacus erithacus), ma anche le Ara (Ara macao) più grandi. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che questi uccelli riescono a riprodurre, con discreta facilità, numerose consonanti e vocali umane a causa dell’assonanza di queste con alcune loro “sillabe” utilizzate nei loro versi naturali. Tuttavia, in natura tendono a non imitare nessun verso a loro sconosciuto: l’imitazione “a pappagallo” sembra derivare, quindi, da un bisogno di attenzioni dovuto allo stato di cattività e dall’affetto che si instaura tra l’esemplare e l’allevatore o la figura umana percepita più vicina. Infatti, le vocalizzazioni si fanno più frequenti quando gli umani si allontanano o viceversa dimostrano attenzione: il pappagallo percepisce queste diverse situazioni ed emette suoni per attirare attenzioni, compagnia ed affetto. Nei primi anni 2000 grande rumore si creò intorno ad un esemplare di Cenerino che sembrava possedere, oltre ad un notevole vocabolario umano in lingua inglese, una buona comprensione alle domande poste.

Un esempio di queste particolari capacità è offerto nei video qui di seguito:


Pappagallo prodigio
Caricato da negativeone

da:wikipedia, ebausmworld.com

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">