Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

In onore di Plutone nuova categoria di corpi celesti: i Plutoidi

Pubblicato il 13 giugno 2008 da Giò

Plutone, dopo essere stato destituito, perchè troppo piccolo, dallo status di pianeta nel 2006, diventa Plutoide.
L’Unione Astronomica Internazionale durante l’ultima riunione esecutiva a Oslo (Norvegia), ha creato una nuova categoria di corpi celesti, battezzati “plutoidi in onore del vecchio pianeta nano.

in-onore-di-plutone-nuova-categoria-di-corpi-celesti-i-plutoidi In onore di Plutone nuova categoria di corpi celesti: i Plutoidi

Da questo momento in poi, tutti i corpi celesti con una massa sufficiente a creare una forza di gravità propria che si trovano in un’orbita trans-nettuniana (sono cioè più lontani rispetto a Nettuno) si chiameranno “plutoidi”.

Ma Plutone, troppo piccolo per definirsi pianeta non sarà il più grande plutoide perchè il “corpo transnettuniano” 2003 Ub 313 ribattezzato “Eris” è circa il 27% più massiccio di Plutone e può quindi fregiarsi del titolo di nono corpo in ordine di grandezza ad orbitare intorno al Sole.
Gli astronomi hanno potuto stabilirne con certezza la massa osservando gli effetti gravitazionali su una delle sue lune, grazie alle immagini ottenute dal telescopio spaziale “Hubble“.

Per anni la “questione Plutone” è stata al centro dei dibattiti degli astronomi, che non convergevano su una definizione esatta di “pianeta“.
Con questa decisione della Conferenza internazionale si è evitato un sistema solare comprendente di 53 “pianeti”.
Bocciata anche la classificazione dei pianeti basata sulla composizione e non solo sulla massa.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">