Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Individuato biomarcatore della proteina p53 per sapere se la chemio potrà funzionare

Pubblicato il 15 gennaio 2010 da Giò

Una ricerca condotta presso la Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori scopre il ruolo importante ricoperto dalla proteina p53 come indicatore dell’efficacia della chemioterapia nella cura di tumori a cellule squamose, del collo e della testa, presenti nella cavità orale.

Individuato biomarcatore della proteina p53 per sapere se la chemio potrà funzionare

Lo studio pubblicato su Journal of Clinical Oncology spiega che per trarre benefici dalla chemioterapia, risulta importante trovare i modi per selezionare pazienti, in modo che solo quelli che possono trarne davvero beneficio si sottopongano al trattamento adiuvante.

Si è riscontrato che solo pochi tumori della cavità orale dove era presente la proteina p53 funzionalmente modificata, verificata con una biopsia effettuata prima dell’inizio delle cure, hanno risposto pienamente alla chemioterapia neoadiuvante a base di cisplatino/fluorouracile.
Inoltre, il 40% dei pazienti in cui era presente la p53 non modificata ha risposto positivamente, in modo completo, al trattamento chemioterapico.
L’identificazione del biomarcatore di p53 è una scoperta importante per la personalizzazione della terapia, per preservare gli organi e aumentare le probabilità di cura.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">