Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

La memoria flash del cervello umano si comporta come la RAM di un computer

Pubblicato il 27 gennaio 2009 da Giò

Un team di ricercatori della Southwestern University del Texas hanno scoperto che le informazioni in entrata vengono conservate temporaneamente nei neuroni della parte frontale del cervello. Gli studiosi spiegano che è come se il cervello, alla pari di un computer, fosse dotato di una sorta di memoria RAM con cui carica temporaneamente i dati per l’elaborazione dei processi.

la-memoria-fash-del-cervello-umano-si-comporta-come-la-ram-del-computer La memoria flash del cervello umano si comporta come la RAM di un computer

La ricerca, pubblicata su Nature Neuroscience, riferisce lo studio effettuato su dei topi, ha portato alla definizione di un processo chiamato “trasmissione del glutammato metabotropico” che immagazzina in continuazione gli input che colpiscono il cervello.
L’attività cerebrale degli animali è stata monitorata grazie a degli elettrodi per studiare le differenze tra la formazione della memoria a breve e quella a lungo termine.

La memoria a breve termine è quella che è più sensibile agli effetti dell’alcol e alle distrazioni quindi un passo avanti verso la sua comprensione costituisce un tassello importante per capire i meccanismi che la regolano e trovare i farmaci in grado di potenziarla.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">