Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

L’Aids continua a mietere vittime ma la ricerca non si arrende

Pubblicato il 3 agosto 2008 da Giò

Le autorità sanitarie statunitensi hanno bocciato il «piano Pave» per la sperimentazione di un vaccino preventivo contro l’Aids perchè poco sicuro.

l-aids-continua-a-mietere-vittime-ma-la-ricerca-non-si-arrende LAids continua a mietere vittime ma la ricerca non si arrende

In una realtà che registra un aumento di infezioni e di numero di morti a causa del virus, alla XVII Conferenza internazionale sull’Aids di Città del Messico il mondo scientifico si divide: alcuni suggeriscono di spendere meglio i soldi studiando ulteriori strategie di prevenzione.

Dalle pagine di Science, Anthony Fauci, una delle massime autorità mondiali nella ricerca sull’Hiv, dei National Institutes of Health americani (Nih), ammette che probabilmente la strada percorsa finora non è quella giusta e che servono nuove idee per arrivare a costruire un vaccino efficace. Ma anche se ciò volesse dire ricominciare da zero, non bisogna buttare alle ortiche quello che è stato fatto poichè anche gli errori significano molto.

Contemporaneamente in Italia torna alla ribalta il vaccino ideato da Barbara Ensoli, ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità, con l’annuncio di un nuovo studio sull’uomo.

Nel nostro Paese è appena partita un’altra sperimentazione con un preparato (in sigla AT20 KLH) ideato da Arnaldo Caruso, microbiologo all’Università di Brescia. In questo caso però il vaccino sarebbe pensato come cura da somministrare alle persone già infette in associazione con i farmaci, non come prevenzione dell’infezione.

Resta comunque il fatto che ci vorranno anni prima di arrivare a un vaccino preventivo quindi il suggerimento di utilizzare i fondi stanziati per queste ricerche per trovare nuove forme di lotta all’Aids tiene aperto il dibattito.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

1 Commento a “L’Aids continua a mietere vittime ma la ricerca non si arrende”

  1. andrea scrive:

    Ma io mi chiedo: perchè continuare a disinformare i cittadini tramite queste notizie che spostano l’attenzione? l’aids è una delle più grandi truffe dell’umanità. Quando comincerà a capirlo la gente se vengono pubblicati articoli del genere? Quando cominceranno a capire che è già curabile ma la cura non si rende nota per questioni di interessi? Spiegatemi perchè per essere catalogato come malato di aids in America o in Italia ci vogliono determinati parametri e per esserlo in Africa ce ne vogliono altri! Forse le malattie variano in base al paese? O forse in Africa bisogno creare allarmismo e cifre di malati stratosferiche solamente per mandare aiuti umanitari e medicinali che fanno interessi delle aziende farmaceutiche? Svegliamoci gente!

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">