Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Psoriasi: una malattia che logora il fisico e lo spirito

Pubblicato il 27 ottobre 2007 da Sergio

L’ADIPSO (Associazione per la difesa degli psoriasici) organizza il 28 ottobre una giornata mondiale d’informazione e sensibilizzazione al problema della psoriasi e artrite psoriasica.
In Italia sono oltre 2,5 milioni le persone colpite da psoriasi ma, nonostante il numero abbastanza elevato le Regioni ancora non garantiscono ai malati un accesso uniforme e continuità alle terapie.

psoriasi-malattia-adipso-associazione-difesa-psoriaci-psocare.jpg

Questa è una malattia della pelle cronica e invalidante che si manifesta attraverso la comparsa di chiazze rossastre ricoperte da squame che possono persistere a lungo, in casi gravi sanguinare creando perciò parecchi disagi al malato. Essa si sviluppa a causa di una disfunzione del sistema immunitario che provoca una crescita troppo rapida delle cellule dell’epidermide, le quali si accumulano in superficie provocando la desquamazione della pelle.
Non è assolutamente contagiosa e colpisce prevalentemente i maschi al di sotto dei 40 anni. Sono parecchie le terapie che si possono intraprendere per lenire e attenuare i danni, per lo meno quelli visibili, anche se ad oggi una soluzione definitiva al problema non c’è. In tempi recenti, degli ottimi risultati sono stati ottenuti grazie ai farmaci biologici, che hanno la funzione di modulare i meccanismi bio-chimici che procurano la psoriasi, consentendo una grande selettivita’ d’azione e quindi una riduzione degli effetti collaterali. A questa terapia possono accedere solo i malati più gravi o per lo meno coloro che abbiano tentato altre cure senza ottenere alcun risultato.
In Italia il progetto Psocare si occupa dal 2005 di migliorare l’assistenza ai malati attraverso un programma di ricerca per la valutazione dei risultati di lungo periodo delle cure disponibili al momento nel nostro paese.
Per maggiori informazioni consultare il sito: www.adipso.org

di G.V.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">