Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Scoperto il segreto della Spagnola, l’epidemia influenzale del 1918

Pubblicato il 1 gennaio 2009 da Giò

L’epidemia influenzale del 1918, tristemente nota col nome di Spagnola, che è riuscita a mietere un numero di vittime pari a 50 milioni nel mondo e che, per questo motivo, si colloca tra le infezioni più devastanti, rivela dalle pagine della rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), il segreto della sua pericolosità.

scoperto-il-segreto-della-spagnola-lepidemia-influenzale-del-1918 Scoperto il segreto della Spagnola, lepidemia influenzale del 1918

Lo studioso Yoshihiro Kawaoka della University of Wisconsin insieme ai colleghi delle Università di Kobe e Tokyo, in Giappone, ha individuato tre geni, chiamati PA, PB1, e PB2 che, insieme alla nucleoproteina o gene NP, sono stati capaci di tener in vita il virus influenzale e propagarlo nei polmoni provocando gravi polmoniti, cause principali di morte.

Infatti, laddove le normali influenze colpivano le vie respiratorie alte, quali naso e gola, questa procedeva velocemente verso il basso sino ad affliggere in maniera letale i polmoni.

A tal riguardo il ricercatore Kawaoka sostiene che l’importanza della scoperta sta nell’aver individuato il meccanismo che innesca la mutazione mortale del virus influenzale, e che questo apre la strada alla scoperta di nuovi farmaci per arrestare temibili future pandemie.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

2 Commenti a “Scoperto il segreto della Spagnola, l’epidemia influenzale del 1918”

  1. Giando scrive:

    Finalmente è tornata anche Giò a scrivere :)

  2. manu scrive:

    ho pensato la stessa cosa amche io…. anche se non la conosco…

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">