Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Settimana di Prevenzione Andrologica: la necessità di dare un perchè ai disturbi di natura sessuale

Pubblicato il 7 marzo 2008 da Sergio

La Settimana di Prevenzione Andrologica, al via dal 10 al 15 marzo, giunta oramai alla sua ottava edizione, consentirà agli uomini dai 16 anni in su di richiedere una visita gratuita in uno dei circa 200 centri partecipanti.

andrologia-andrologica-disturbi-prevenzione-sessuali-settimana-sia.jpg

La Società italiana di andrologia (Sia) avverte che gli uomini italiani, dalla maggiore età in su, soffrono di calo del desiderio, prestazioni insoddisfacenti, eiaculazione precoce e infezioni, oltre alla più nota disfunzione erettile.

Questa settimana offrirà l’occasione di puntare nuovamente l’attenzione sulla necessità di effettuare almeno una visita andrologica una volta all’anno.
Quei disturbi che molte volte vengono erroneamente attribuiti allo stress, alla stanchezza fisica o ai sbagliati approcci della propria compagna nascondono a volte delle malattie ben più gravi e profonde che necessitano un’indagine profonda.

Ciro Basile Fasolo, coordinatore della commissione della Settimana della prevenzione andrologica, spiega: “Il nostro intento è di favorire una diagnosi precoce delle malattie dell’apparato riproduttivo maschile, prevenire i problemi di infertilità e informare sui fattori che possono mettere a rischio la salute sessuale dell’individuo e della coppia”. E ancora: “Vorremmo che i nostri messaggi raggiungessero tutti i maschi italiani, giovani e meno giovani, perchè ogni fase della vita porta con sé cambiamenti fisici e psicologici connessi alla sfera sessuale. L’andrologo può aiutare a prevenirli e curarli”.

Per maggiori informazioni consultare il sito Internet: www.andrologiaitaliana.it

di G.V.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">