Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Shakespeare moderno è in versione digitale

Pubblicato il 28 marzo 2008 da Sergio

La Bodleian Library di Oxford e la Folger Shakespeare Library di Washington DC hanno collaborato al fine di digitalizzare le 75 edizioni delle opere teatrali stampate in formato in quarto prima del 1641 del drammaturgo inglese William Shakespeare.

bodleian-digitale-folger-library-shakespeare-versione-william.jpg

Oana Romocea, portavoce della Bodleian, spiega: “Non ci sono manoscritti superstiti delle opere di Shakespeare, così gli in quarto sono le versioni più fedeli a ciò che Shakespeare voleva davvero. Alcuni in quarto comunque contengono annotazioni a margine del testo stampato”. E ancora: “Ogni volume in quarto è diverso, così è molto interessante dal punto di vista della ricerca poterli confrontare”.

Il progetto si propone di rende disponibili al grande pubblico tutte le più antiche versioni stampate delle opere di Shakespeare, molte delle quali sono attualmente accessibili sono agli studiosi.

Il processo di digitalizzazione dei volumi in quarto, che inizierà il prossimo mese, finirà tra un anno circa.

di G.V.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">