Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Simpatie o antipatie di primo acchito: per il cervello vale la prima impressione

Pubblicato il 9 marzo 2009 da Giò

Amore o odio di primo acchito? Le simpatie e le antipatie sono immediate e si definiscono già al primo incontro.

simpatie-o-antipatie-di-primo-acchito-per-il-cervello-vale-la-prima-impressione Simpatie o antipatie di primo acchito: per il cervello vale la prima impressione

Lo conferma uno studio americano pubblicato su “Nature Neuroscience” e condotto dai ricercatori della New York University che hanno scoperto le aree neuronali connesse all’origine della “prima impressione”.

Essi hanno fatto leggere a dei volontari i profili inventati di 20 individui, con tratti della personalità tra loro molto diversi. Ad ogni profilo erano allegate una serie di foto. Dopo averli letti e guardato le foto, i volontari dovevano offrire una valutazione delle persone, specificando quanto risultava piacevole o sgradito ognuno di loro.
Nel contempo veniva analizzata, tramite risonanza magnetica funzionale, la loro attività cerebrale.

Gli studiosi hanno così scoperto che durante la codificazione delle informazioni rilevanti per definire la prima impressione, si attivano in particolare due aree: l‘amigdala e la corteccia posteriore cingolata.

La prima regola le risposte emotive e la memorizzazione degli eventi legati alle emozioni mentre la seconda è implicata anche nel processo decisionale in economia e nell’assegnazione di un valore soggettivo alle ricompense.

Foto tratta da: http://www.flixray.com/movie_actors/Bruce_Davison.html

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">