Italiano flagInglese flag

Temperature impazzite: a causa di “la Nina” avremo un’estate tiepida

Domenica 6 Aprile 2008

I teorici del riscaldamento climatico sono rimasti spiazzati dalle ultime previsioni dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) che ha preannunciato un 2008 con temperature sotto alle medie stagionali: avremo una primavera fraschetta e un’estate tiepida.

La colpa sarebbe di “La Niña”, cioè del raffreddamento delle acque equatoriali nell’Oceano Pacifico. Essa non è altro che la conseguenza e il contrario “El Niño”, che invece riscalda i mari e l’atmosfera.

In quest’ultimo periodo il fenomeno che ha già scatenato piogge intense e inondazioni in Indonesia, Malesia, Australia e Africa, ondate di gelo nel Nord America e tempeste sull’Atlantico, punta sull’Europa.
Gli esperti temono che “La Niña”, di cui si sono avute le prime avvisaglie nel giugno 2007, durerà fino all’estate.

Gli ultimi indicatori dei satelliti mostrano che il raffreddamento sta perdurando con forza lasciando le temperature sulla superficie del Pacifico al di sotto della norma.

Ma il raffreddamento di quest’anno non deve trarci in inganno perché bisogna tenere presente i lunghi periodi di tempo. Infatti gli scienziati dell’Omm prevedono che, entro i prossimi cinque anni, in Europa ci saranno nuovi picchi di caldo e siccità.

di G.V.

Popolarità: 37%

Pubblicato in Natura | 1 Commento »


I luoghi nel mondo dove meglio vivere, ammalarsi, invecchiare e quelli da evitare

Mercoledì 14 Novembre 2007

La rivista “International Living” ha pubblicato, come avviene ogni anno, la classifica dei paesi con la più alta qualità della vita utilizzando dati derivanti da decine di fonti autorevoli tra cui l’Organizzazione Mondiale delle Sanità e l’ ”Economist”.

organizzazione-italiana-sanita-economist-ammalarsi-invecchiare-aspettative-vita.jpg

Dall’articolo risulta che il miglior posto al mondo dove vivere è la Francia. Al secondo posto si posiziona l’Australia e a seguire l’Olanda, la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti. L’Italia occupa l’ottavo posto mentre si classifica ultimo l’Iraq.
Il costo medio della vita, vale a dire il luogo dove si spende di più, è la Norvegia seguita dal Giappone e dall’Islanda. Il nostro paese si posiziona al 73esimo posto.
La palma del luogo più inquinato spetta a Linfen, una città che si trova in Cina, seguita da Haina nella Repubblica Dominicana e Ranipet in India.
Tra i posti a più alto rischio criminalità, guerra e altro, Bagdad detiene il primato seguita poi da Bangui nella Repubblica Centroafricana e Abidjan nella Costa d’Avorio.
L’inchiesta svela anche la classifica dei luoghi dove vale la pena anche ammalarsi, tenendo in conto il numero dei letti d’ospedale ogni mille persone. Il Giappone conquista la medaglia d’oro con ben 14,3 letti d’ospedale, la Bielorussia ottiene quella d’argento (11,3 letti) mentre il bronzo va alla Russia (10,5 letti) .
L’aspettativa media della vita in anni ha portato a determinare luoghi dove s’invecchia meglio, ossia Andorra (83,5 anni), Giappone (82,8) e Hong Kong (82,2). In Italia la media della vita in anni conta solo 80,6.

di G.V.

Popolarità: 56%

Pubblicato in Salute | Nessun Commento »


Chiudi
Invia e-mail