English Translator Lingua Originale

I luoghi nel mondo dove meglio vivere, ammalarsi, invecchiare e quelli da evitare

Mercoledì 14 Novembre 2007

La rivista “International Living” ha pubblicato, come avviene ogni anno, la classifica dei paesi con la più alta qualità della vita utilizzando dati derivanti da decine di fonti autorevoli tra cui l’Organizzazione Mondiale delle Sanità e l’ ”Economist”.

organizzazione-italiana-sanita-economist-ammalarsi-invecchiare-aspettative-vita.jpg

Dall’articolo risulta che il miglior posto al mondo dove vivere è la Francia. Al secondo posto si posiziona l’Australia e a seguire l’Olanda, la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti. L’Italia occupa l’ottavo posto mentre si classifica ultimo l’Iraq.
Il costo medio della vita, vale a dire il luogo dove si spende di più, è la Norvegia seguita dal Giappone e dall’Islanda. Il nostro paese si posiziona al 73esimo posto.
La palma del luogo più inquinato spetta a Linfen, una città che si trova in Cina, seguita da Haina nella Repubblica Dominicana e Ranipet in India.
Tra i posti a più alto rischio criminalità, guerra e altro, Bagdad detiene il primato seguita poi da Bangui nella Repubblica Centroafricana e Abidjan nella Costa d’Avorio.
L’inchiesta svela anche la classifica dei luoghi dove vale la pena anche ammalarsi, tenendo in conto il numero dei letti d’ospedale ogni mille persone. Il Giappone conquista la medaglia d’oro con ben 14,3 letti d’ospedale, la Bielorussia ottiene quella d’argento (11,3 letti) mentre il bronzo va alla Russia (10,5 letti) .
L’aspettativa media della vita in anni ha portato a determinare luoghi dove s’invecchia meglio, ossia Andorra (83,5 anni), Giappone (82,8) e Hong Kong (82,2). In Italia la media della vita in anni conta solo 80,6.

di G.V.

Popolarità: 40%

Pubblicato in Salute | Nessun Commento »



Chiudi
Invia e-mail