Italiano flagInglese flag
Hai un Sito o un Blog che tratta gli stessi argomenti di BlogScienze?
Pubblicizzalo!
Vuoi le News di BlogScienze nel tuo Sito? Clicka qui!
Aggiungi a Google

Tra gli ingredienti delle sigarette vi è una sostanza radioattiva: polonio 210

Domenica 18 Novembre 2007

Si è scoperta la presenza del polonio 210 tra gli ingredienti che compongono alcune sigarette, un elemento che i fatti di cronaca hanno portato recentemente alla ribalta.

sigarette-polonio-210-airc-wwf.jpg

Il polonio è un elemento chimico di cui si conoscono solo isotopi radioattivi. Il nome, che deriva dal latino “polonius” è stato attribuito in omaggio alla terra di origine di Madame Curie , che nel 1898 ha scoperto l’elemento.
Ogni volta che un fumatore accende una sigaretta, i suoi polmoni inspirano una certa quantità di polonio 210.
Eva Alessi, consulente scientifica del Wwf asserisce che “un residuo di polonio arriva nelle sigarette dai fertilizzanti a base di fosfato, comuni in agricoltura, che vengono usati per coltivare il tabacco”. Quando il tabacco viene accesso, la combustione attiva la radioattività del polonio e il fumo viene inalato.
Colui che fuma 20 sigarette al giorno per un anno, pregiudica in maniera seria la propria salute tanto che i danni si paragonano a 300 radiografie fatte al torace, quasi come farsi una lastra al giorno. I medici consigliano di solito ai pazienti di non superare le cinque l’anno per non esporsi a troppi raggi.
Carlo la Vecchia, epidemiologo che lavora con l’AIRC, dice che “il polonio è un problema grave ed è solo uno dei dieci componenti cancerogeni che si trovano nelle sigarette”.

di G.V.

Popolarità: 42%

Pubblicato in Salute | Nessun Commento »



Chiudi
Invia e-mail