Italiano flagInglese flag

Temperature impazzite: a causa di “la Nina” avremo un’estate tiepida

Domenica 6 Aprile 2008

I teorici del riscaldamento climatico sono rimasti spiazzati dalle ultime previsioni dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) che ha preannunciato un 2008 con temperature sotto alle medie stagionali: avremo una primavera fraschetta e un’estate tiepida.

La colpa sarebbe di “La Niña”, cioè del raffreddamento delle acque equatoriali nell’Oceano Pacifico. Essa non è altro che la conseguenza e il contrario “El Niño”, che invece riscalda i mari e l’atmosfera.

In quest’ultimo periodo il fenomeno che ha già scatenato piogge intense e inondazioni in Indonesia, Malesia, Australia e Africa, ondate di gelo nel Nord America e tempeste sull’Atlantico, punta sull’Europa.
Gli esperti temono che “La Niña”, di cui si sono avute le prime avvisaglie nel giugno 2007, durerà fino all’estate.

Gli ultimi indicatori dei satelliti mostrano che il raffreddamento sta perdurando con forza lasciando le temperature sulla superficie del Pacifico al di sotto della norma.

Ma il raffreddamento di quest’anno non deve trarci in inganno perché bisogna tenere presente i lunghi periodi di tempo. Infatti gli scienziati dell’Omm prevedono che, entro i prossimi cinque anni, in Europa ci saranno nuovi picchi di caldo e siccità.

di G.V.

Popolarità: 37%

Pubblicato in Natura | 1 Commento »



Chiudi
Invia e-mail