English Translator Lingua Originale

Si è chiusa la “2nd International Conference on Climate Change and Tourism”

Giovedì 4 Ottobre 2007

Dall’1 al 3 ottobre 2007, si è svolta, sotto la guida dell’Organizzazione mondiale del turismo e grazie alla la collaborazione del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, dell’Organizzazione meteorologica mondiale e del Forum economico mondiale, la conferenza sulla problematica dei mutamenti climatici in relazione al turismo mondiale.

Il fine ultimo dell’incontro è stato l’approvazione di una “Dichiarazione di Davos”, finalizzata all’inclusione delle esigenze di politica del turismo nelle attività di politica del clima svolte dall’ONU.

La Dichiarazione di Davos, chiederà al settore turistico azioni per: attenuare le sue emissioni di gas serra GHG, derivanti particolarmente dai trasporti e dalle attività di accommodation, adattare il businesses turistico e le destinazioni alle mutate condizioni climatiche, applicare la tecnologia già esistente e quella nuova per migliorare l’efficienza energetica e assicurare le risorse finanziarie per aiutare i Paesi e le regioni poveri.
Per ulteriori informazioni: www.unwto.org

Pubblicato in Ambiente | Nessun Commento »


Con il Surriscaldamento globale il Turismo è a Rischio

Martedì 2 Ottobre 2007

Le Nazioni Unite, all’apertura della seconda Conferenza internazionale sui cambiamenti climatici e il turismo in programma da oggi al 3 ottobre a Davos in Svizzera, allertano sui cambiamenti climatici, facendo considerazioni riguardo l’industria del turismo che potrebbe essere danneggiata dalle conseguenze del surriscaldamento globale.

Il turismo, pero’, avvertono le agenzie di turismo, ambiente e meteorologia delle Nazioni Unite, non e’ solo una potenziale vittima: e’ anche corresponsabile dei cambiamenti climatici, “contribuendo ad aumentare le emissioni di gas serra” ha precisato Achim Steiner, direttore esecutivo del Programma sull’Ambiente delle Nazioni unite (Unep).

Se non saranno prese alcune misure, l’impatto del turismo sui cambiamenti climatici sara’ piu’ del doppio nei prossimi trent’anni, secondo un rapporto redatto dalle agenzie Onu in occasione della Conferenza internazionale. Le destinazioni di mare, montagna e natura, specialmente nei Paesi poveri o le isole come le Maldive, sono quelle principalmente colpite dai cambiamenti climatici e dall’innalzamento del mare, ha aggiunto Steiner.

Pubblicato in Ambiente | Nessun Commento »


Chiudi
Invia e-mail