Blog Network
BlogGiando BlogMotori BlogScienze BlogGente BlogNotizie BlogdelloSport DigitalVideoBlog
Social Network
Plim!SocialNetwork Plim!BlogAggregator BlogFeedAggregator
Cercasi collaboratori!
Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Un gatto in casa? Meno rischi per il padrone di subire un infarto o un ictus

Pubblicato il 13 Marzo 2008 da Sergio

Da Washington una simpatica novità. Chi possiede un gatto rischia meno degli altri di avere un infarto o un ictus.

ansia-cane-gatto-ictus-infarto-minnesota-ricerca-rischio-stress-washington.JPG

Presso l’Università del Minnesota, un gruppo di ricercatori ha effettuato uno studio , che è stato reso pubblico durante il congresso dell’American Stroke Association a New Orleans. E’ stato rilevato che su 4235 soggetti , circa la metà, che hanno vissuto in compagnia di un gatto, hanno sopportato un rischio minore del 30% di subire un evento negativo rischioso per la vita.

La presenza dell’animale pare infatti abbia determinato uno stato di salute più sereno, senza stress e ansia, concausa di infarti e ictus. Anche se la sperimentazione è stata condotta solo sui felini, si presume che il benefico effetto possa essere attribuito anche ai cani, considerato che tra i due animali non esistono grandi differenze.

di D.T.

Condividi:
  • Plim!
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Live
  • Technorati

Tag: , , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

1 Commento a “Un gatto in casa? Meno rischi per il padrone di subire un infarto o un ictus”

  1. Simone scrive:

    Si riduce la possibilità di infarti e ictus, ma aumenta di gran lunga il rischio di malattie riconducibili all’animale stesso.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="">