Vuoi ricevere gli articoli di BlogScienze per Email?
Inserisci il tuo indirizzo:

Una buona colazione è il primo atto di una dieta sana

Pubblicato il 5 agosto 2008 da Giò

Un’adeguata colazione è il primo passo di una dieta sana e, perchè no, anche dimagrante.

una-buona-colazione-e-il-primo-atto-di-una-dieta-sana Una buona colazione è il primo atto di una dieta sana

Lo ribadisce un recente studio sugli effetti a lungo termine del primo pasto nelle diete per perdere peso, presentato nel corso della 90esima riunione annuale della Endocrine Society, di San Francisco.

Nel corso di tale ricerca, condotta da studiosi della Virginia Commonwealth University di Richmond (USA), sono state analizzate 94 donne obese, di circa 30 anni, prevalentemente sedentarie, suddivise in due gruppi.
Il primo era composto da 46 donne cui è stata assegnata una dieta da 1.085 calorie, con una colazione da leggera a basso contenuto di carboidrati.
Il secondo gruppo era formato da 48 donne che, invece, hanno seguito una dieta da 1.240 calorie che comprendeva una ricca colazione contenente, tra l’altro latte, e altri cibi meno poveri di carboidrati. Entrambi i gruppi hanno seguito la dieta per quattro mesi e i risultati sono stati tenuti sotto controllo per altri quattro.
Alla fine del primo periodo le signore «a colazione povera» hanno mostrato dimagrimento leggermente superiore a quelle del secondo gruppo, ma durante i successivi quattro mesi hanno hanno riacquistato buona parte dei chili perduti, mentre le altre hanno perso alla fine più del 21% del loro peso corporeo contro il 4,5% di quelle alle prime.

Una buona colazione è indispensabile anche per il rendimento scolastico. Un’indagine tedesca, pubblicata sulla rivista «Pediatrics», conferma che saltare il primo pasto del giorno rende gli studenti, soprattutto i maschi, meno brillanti a scuola.

L’esperimento è stato condotto dalla Ulm University (Germania) su un campione di 104 studenti tra i 13 e i 20 anni. Attraverso dei test cognitivi e questionari sull’umore i ricercatori sono giunti alla conclusione che i maschi «a stomaco vuoto» hanno un calo di memoria visiva e dell’umore maggiore delle proprie colleghe.
L’effetto svanisce subito non appena essi mangiano qualcosa.

Condividi:
  • OKNotizie
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Diggita
  • Fai.Info
  • StumbleUpon
  • TwitThis
  • Upnews
  • ZicZac

Tag: , , , , , , , , ,



Articoli Correlati

Articoli Recenti

Inserisci per primo un commento a questo articolo.

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="">